flat nuke
Reti Medievali

Iniziative on line per gli studi medievistici
 
Il sito
» Ricerca (in tutta RM)
» Mappa
» Infrastruttura di rete

 
News
» Feed RSS  Rss
» Segnala News (home)
» Archivio
» Segnala un convegno
» Dal 2010 RM è anche su Facebook:

Gruppo | Pagina

Bando Scuola dottorale Mondi mediterranei e Italia meridionale nel Medioevo: scadenza 12 maggio 2018

Argomento: bandiTags: Storia religiosa; Fonti

Università degli Studi di Salerno
Università degli Studi della Basilicata
Università degli Studi di Napoli Federico II
École française de Rome

BANDO DI CONCORSO
SCUOLA DOTTORALE DI ALTA FORMAZIONE

Mondi mediterranei e Italia meridionale nel Medioevo

VII Seminario Internazionale

Le fonti per la storia religiosa

Salerno, campus universitario di Fisciano
18-22 giugno 2018

Bando: http://disu.unibas.it/site/home/documento2023152.html


La Scuola dottorale Mondi mediterranei e Italia meridionale nel Medioevo, organizzata dall’Università degli Studi di Salerno (Dipartimenti di Scienze del patrimonio culturale e di Scienze umane, filosofiche e della formazione), dall’Università degli Studi della Basilicata (Dipartimento di Scienze Umane), dall’Università degli Studi di Napoli Federico II (Dottorato di ricerca in Scienze storiche, archeologiche e storico-artistiche) e dall’École Française de Rome, ha lo scopo di fornire alta formazione per affrontare tematiche legate alla storia, alla civiltà e alla cultura dell’Italia meridionale e del più ampio ambiente mediterraneo in età medievale.
La Scuola, pertanto, riunisce docenti esperti e giovani ricercatori al fine di offrire un’occasione di riflessione, di discussione, di approfondimento metodologico e di aggiornamento storiografico sulle diverse fonti storiche e sulle modalità di una loro corretta e proficua utilizzazione.
Nell’edizione di quest’anno si intende affrontare lo studio di alcuni aspetti della storia religiosa che hanno par- ticolarmente caratterizzato il mondo mediterraneo ed analizzare a vari livelli le fonti che consentano di ricostruirne specificità e valori.

I borsisti parteciperanno alle giornate presentando una loro relazione nella quale illustreranno un progetto di ricerca e le diverse fonti da loro adoperate.
Il seminario è destinato in particolare ai giovani ricercatori, dottorandi o già in possesso del titolo di dottora- to, che studiano argomenti relativi all’Italia e/o alle altre regioni del Mediterraneo medievale, per i quali saranno stanziate dodici borse, che copriranno i costi complessivi di soggiorno; le spese di viaggio rimangono a carico dei partecipanti.
Ciascuna delle quattro giornate di studio (da lunedì 18 a venerdì 22 giugno) è organizzata in due sezioni:
- Sezione antimeridiana, con l’intervento di un docente proveniente da università e istituzioni culturali europee o extraeuropee.
- Sezione pomeridiana, in cui i giovani studiosi frequentanti presenteranno e discuteranno le ricerche che han-
no in corso (interventi di massimo 20 minuti).


I candidati, entro il 12 maggio 2018, dovranno inviare per posta elettronica a mondimediterranei@gmail.com:

- Una domanda di partecipazione con sintetica motivazione del loro interesse.
- Un breve curriculum studiorum indicante in particolare le competenze linguistiche e le eventuali pubblicazioni.
- Un sommario del programma di ricerca (6.000 battute al massimo).
- Una lettera di presentazione di un docente universitario o di uno studioso esperto, che faccia da garante.

I candidati verranno selezionati dal Comitato Scientifico sulla base della congruità tra il loro program- ma di ricerca e l’argomento del seminario. Il risultato della selezione sarà reso noto entro il 18 maggio 2018. Contestualmente sarà inviato ai vincitori il programma dettagliato delle giornate e le informazioni logistiche.
I vincitori dovranno poi inviare il testo del loro intervento (30.000 battute al massimo) in una delle tre lingue (italiano, francese, inglese) entro il primo giugno 2018. I partecipanti dovranno, inoltre, preparare una presenta- zione Powerpoint in una delle due lingue tra quelle non prescelte. Ogni singolo progetto presentato verrà commenta- to da uno dei docenti partecipanti al workshop e discusso collettivamente dagli altri docenti e partecipanti alla Scuola. Su proposta del Comitato Scientifico della Scuola, gli interventi migliori potranno venire sottoposti ai Comitati di lettura delle riviste Mélanges de l’École française de Rome. Moyen Âge e Schola salernitana per una eventuale pubblicazione.
Il Comitato Scientifico si riserva la possibilità di accogliere come uditori altri partecipanti interessati alle tema-
tiche trattate che assumeranno a proprio carico i costi di soggiorno.
Gli ammessi al seminario hanno l’obbligo di frequenza per l’intera settimana.

Comitato Scientifico
Claudio Azzara, Giuliana Capriolo, Fulvio Delle Donne, Roberto Delle Donne, Maria Galante, Amalia Galdi, Benoît Grévin, Jean-Marie Martin, Francesco Panarelli, Annick Peters-Custot, Vivien Prigent, Gerardo Sangermano, Pierre Savy




Scritto da admin, Mercoledi 09 Maggio 2018 - 21:25 (letto  262 volte)
Comment Commenti? Print Stampa

Commenti

Comment Aggiungi commento



Le ultime notizie relative a questo argomento

News San Miniato, 11-13 ottobre 2018: Libertas e libertates nel tardo medioevo (19/07/2018 - 17:22, letto 1280 volte)
News Bando Scuola dottorale Mondi mediterranei e Italia meridionale nel Medioevo: scadenza 12 maggio 2018 (09/05/2018 - 21:25, letto 263 volte)
News San Gimignano, 25-29 giugno 2018: L'economia delle città del Mediterraneo (12/03/2018 - 20:51, letto 912 volte)
News San Gimignano, 19 giugno - 23 giugno 2017: Sistemi politici e forme di governo nelle città del Mediterraneo (30/04/2017 - 15:33, letto 4124 volte)
News Università di Torino, bando di dottorato: scadenza 24 marzo 2017 (15/03/2017 - 16:40, letto 3397 volte)

Tutte le notizie relative a questo argomento
bandi.png
 
Sismed

\"Sismed\"

La Società italiana degli storici medievisti e Reti Medievali hanno siglato una convenzione per sostenere la più ampia diffusione in rete, in libero accesso, delle pubblicazioni e delle iniziative scientifiche degli storici del medioevo.

» Associazione
» Didattica
» Dottorato
» Ricerca
» Attività
» Notizie
» Bandi

 
Sostieni RM

5 per mille a Reti Medievali

È sufficiente firmare nella dichiarazione dei redditi nella casella "Finanziamento della ricerca scientifica e della università" e scrivere il codice fiscale 93147520238

10 euro per Reti Medievali

Chi intende sostenere Reti Medievali può effettuare un bonifico bancario all'"Ass. cult. Reti Medievali", Banco Popolare di Verona / BPM, Piazza Nogara 2, 37121 Verona, IBAN:

IT 34R 05034 11750 000000164505 , SWIFT code: BAPPIT21001

oppure con carta di credito sul sito sicuro di Paypal:

 
Login