Il sito
» Ricerca (in tutta RM)
» Mappa
» Infrastruttura di rete


Fiore

Home Page

cover sito.jpg (7830 byte)

Reti Medievali E-Book; 28

Alessio Fiore

Il mutamento signorile.

Assetti di potere e comunicazione politica

nelle campagne dell’Italia centro-settentrionale

(1080-1130 c.)



Firenze, Reti Medievali - Firenze University Press, 2017
324 p. ; 24 cm.

ISBN 978-88-6453-511-1 (print)
ISBN 978-88-6453-512-8 (online PDF)
ISBN 978-88-6453-513-5 (online EPUB)
Class. dec. Dewey: 945.03
Classificazione LC: HT384.I8
Keywords: Lordship; Local power; Feudal revolution; Political languages; Signoria; Potere locale; Rivoluzione feudale; Linguaggi politici.

Pdf per Acrobat Reader (Free download - 3,5 MB)
Volume a stampa, € 17,90 (ordine)
EPUB, € **,** (ordine)


Indice

Prefazione
Introduzione

Parte prima. I nuovi assetti del potere locale

Capitolo 1. Le guerre civili: collasso e ristrutturazione dei quadri politici

1. L’ordinamento del regno intorno alla metà del secolo XI
2. Le guerre civili e la disarticolazione del quadro politico
3. Tra frammentazione e ricomposizione
4. Sull’apparente irrazionalità delle strategie dinastiche: calcoli politici e tensioni familiari

Capitolo 2. Il potere imperiale: crisi e trasformazione

1. Enrico III: la presa di coscienza dei limiti del potere imperiale
2. Enrico IV: una distruzione creatrice
3. Enrico V: il progetto di un’infrastruttura regia permanente


Capitolo 3. La signoria territoriale: affermazione e diffusione di un modello di potere

1. Il potere nelle campagne prima del 1050: terra e diritti pubblici
2. Le nuove forme del potere locale
3. Archeologia del potere: i castelli tra fonti scritte e dati materiali
4. Le grandi fondazioni signorili e il loro ruolo


Capitolo 4. Dentro la signoria: il riassetto delle società locali

1. Le élites di villaggio e la loro militarizzazione
2. La società contadina: una realtà differenziata


Capitolo 5. I poteri collettivi: l’azione nel territorio di città e comunità rurali autonome

1. I protocomuni urbani
2. Le comunità rurali autonome


Parte seconda. Una cultura del potere. Il dominatus loci tra discorsi e azioni

Capitolo 6. La legittimazione regia e la sua crisi

1. Il vertice regio come erogatore di legittimità
2. La crisi e le sue conseguenze


Capitolo 7. La fedeltà: un linguaggio pervasivo

1. Le fedeltà nel mondo aristocratico
2. La fedeltà dei sudditi


Capitolo 8. Il patto: alle fondamenta di una nuova legittimità

1. I patti tra signori
2. L’idea di reciprocità nel rapporto tra sudditi e signori


Capitolo 9. La consuetudine: i rituali della memoria

1. Cronologie e contesti
2. I giurati tra signore e comunità
3. Il tempo, la memoria e la consuetudine
4. Consuetudine e “franchigie”: complementarità e sovrapposizioni
5. Quando la consuetudine diventa cattiva: il malus usus


Capitolo 10. La violenza: un linguaggio pragmatico

1. La violenza tra pratiche e fonti
2. Comunità urbane e violenza: differenze e analogie
3. La violenza tra signori
4. La violenza vista dai signori


Note conclusive: una rivoluzione signorile (e non solo)

Carta dell’Italia centro-settentrionale
Fonti e bibliografia
Indice dei nomi di persona e dei luoghi

 


Abstract

[It] Scopo di questo libro è esplorare le trasformazioni nei funzionamenti del potere nelle campagne del regno d’Italia nel cinquantennio a cavallo del 1100: più in particolare il processo di affermazione e cristallizzazione della signoria rurale. L’indagine si sviluppa non solo attraverso la ricostruzione delle strutture del potere sugli uomini e sullo spazio e delle connesse morfologie sociali, ma anche attraverso la ricostruzione del sistema di comunicazione politica a livello locale. Lo scoppio delle guerre civili connesse con la “lotta per le investiture”, dopo il 1080, si traduce infatti in una netta riconfigurazione della matrice socio-politica, espressa da una trasformazione delle pratiche del potere locale, così come dagli strumenti della comunicazione politica e della relativa documentazione. Il caso italiano offre in questo senso una nuova prospettiva sul grande problema storiografico, ancora aperto, della “rivoluzione feudale” in Europa.

[En] Aim of this book is to discuss the transformation in the matrix of power in the kingdom of Italy in the decades around the year 1100, and, more in particular, the rise and crystallization of seigneurial powers in countryside. The points of observation chosen are the structures of power over men and land, but also the changing discourses about the exercise of local power. The outbreak of civil wars (connected with the “Investiture crisis”) in the 1080s imply a very sharp acceleration of pre-existing dynamics, with a reconfiguration of the matrix of power, in turn expressed in a transformation both of the instruments of local political communications and of the practices of power. The Italian case can offer new and fresh insights into the (still open) problematic of the “feudal revolution” in Europe.

 


Autore

[It] Alessio Fiore (Gattinara, 1975) ha conseguito il dottorato all’università di Pisa, e ha svolto attività di ricerca presso l’università di Torino e quella di Roma Tor Vergata. I suoi interessi vertono prevalentemente sulle forme del potere e della società nelle campagne italiane tra XI e XIV secolo e sulle forme di comunicazione politica in questo contesto. Tra i suoi lavori la monografia Signori e sudditi, Spoleto 2010.

[En] Alessio Fiore (Gattinara, 1975) took his PhD in the university of Pisa, and was research fellow in the universities of Turin and Roma Tor Vergata. His studies are focused on the structures of power and society in Italian countryside in the period 1050-1400. Among his works is the monography Signori e sudditi (Spoleto 2010).

 


print

 
Sostieni RM

5 per mille a Reti Medievali

È sufficiente firmare nella dichiarazione dei redditi nella casella "Finanziamento della ricerca scientifica e della università" e scrivere il codice fiscale 93147520238

10 euro per Reti Medievali

Chi intende sostenere Reti Medievali può effettuare un bonifico bancario all'"Ass. cult. Reti Medievali", Banco Popolare di Verona e Novara, Piazza Nogara 2, 37121 Verona, IBAN:

IT51 U05188 11701 000000164505, SWIFT code: BAPPIT21001

oppure con carta di credito sul sito sicuro di Paypal:

 
Login