Il sito
» Ricerca (in tutta RM)
» Mappa
» Infrastruttura di rete


Studi Ascheri

Home Page

cover sito.jpg (7830 byte)       cover sito.jpg (7830 byte)

cover sito.jpg (7830 byte)       cover sito.jpg (7830 byte)

Reti Medievali E-Book; 19

Honos alit artes

Studi per il settantesimo compleanno di Mario Ascheri


a cura di Paola Maffei e Gian Maria Varanini

Firenze, Reti Medievali - Firenze University Press, 2014
IV volumi

I. La formazione del diritto comune. Giuristi e diritti in Europa (secoli XII-XVIII)

    XX, 466 p. ; 24 cm.
    ISBN 978-88-6655-627-5
    Class. dec. Dewey: 340.55
    Classificazione LC: KJ-KKZ
    Keywords: Medieval Law; Modern Law; Common Law; Consilia; Europe
    Pdf per Acrobat Reader (download - 4 MB)
    a stampa, € 50,00 (ordine)
II. Gli universi particolari. Città e territori dal medioevo all’età moderna
    XX, 528 p. ; 24 cm.
    ISBN 978-88-6655-630-5
    Class. dec. Dewey: 340.55
    Classificazione LC: KJ-KKZ
    Keywords: Medieval Law; Modern Law; Cities; Territories; Europe
    Pdf per Acrobat Reader (download - 5 MB)
    a stampa, € 50,00 (ordine)
III. Il cammino delle idee dal medioevo all’età moderna. Diritto e cultura nell’esperienza europea
    XX, 456 p. ; 24 cm.
    ISBN 978-88-6655-632-9
    Class. dec. Dewey: 340.55
    Classificazione LC: KJ-KKZ
    Keywords: Medieval Law; Modern Law; Culture; Political Philosophy; Ius commune; Europe
    Pdf per Acrobat Reader (download - 5.2 MB)
    a stampa, € 50,00 (ordine)
IV. L’età moderna e contemporanea. Giuristi e istituzioni tra Europa e America
    XX, 444 p. ; 24 cm.
    ISBN 978-88-6655-634-3
    Class. dec. Dewey: 340.55
    Classificazione LC: KJ-KKZ
    Keywords: Modern Law; Contemporary Law; Science; Government; Europe; North America
    Pdf per Acrobat Reader (download - 2.4 MB)
    a stampa, € 50,00 (ordine)



Indice


I. La formazione del diritto comune. Giuristi e diritti in Europa (secoli XII-XVIII)
    La letteratura consiliare
      Alarico Barbagli, Un consilium di Antonio Malegonnelle sui poteri dei giusdicenti di Borgo Sansepolcro (sec. XVI in.)
      Alessandra Bassani, «Per provare l’innocenza». Ratto e stupro in un consilium di Giovanni Cefali
      Vincenzo Colli, Per uno studio della letteratura consiliare: notizia del ms London, BL, Arundel 497, autografo di Lapo da Castiglionchio il Vecchio
      Mario Conetti, La giurisdizione delegata nei consilia di Federico Petrucci
      Maura Fortunati, I rapporti tra Savona e Genova in alcuni consilia quattro-cinquecenteschi
      Marina Gazzini, Verso la riforma ospedaliera. Un consilium sapientis del 1349
      Thomas Izbicki, The consilia of Bartolus de Saxoferrato in ms Ottob. Lat. 1249
      Nella Lonza, Terra incognita: A Handful of consilia Regarding Medieval Dalmatia
      Tomás de Montagut i Estragués, Consilia de cuatro famosos juristas de Barcelona sobre derecho feudal catalán (1335)
      Maura Mordini, Un consilium autografo di Paolo di Castro in tema di confini
      Giovanna Morelli, «Ne tacenda loquatur et dicenda conticeat». I consilia dei collegi legali bolognesi del XVI-XVIII secolo
      Riccardo Parmeggiani, Tribunale della fede ed ebrei. Un consilium processuale di Dino del Mugello e Marsilio Manteghelli per l’Inquisizione ferrarese (1290)
      Alain Wijffels, Early-Modern consilia and decisiones in the Low Countries: The Lost Legacy of the mos italicus

    Giuristi, testi e università fra medioevo e prima età moderna
      Patrick Arabeyre, Listes d’honneur méridionales de juristes médiévaux (France, fin 15e - début 16e siècle)
      Andrea Bartocci, Tra Firenze e Avignone. Due lettere di Giovanni da San Giorgio a Francesco Bruni
      Monica Chiantini, Giacomo Sbrozzi e il Tractatus de officio et potestate vicarii episcopi: un profilo bio-bibliografico
      Emanuele Conte, Una radice antica del diritto di resistenza: la dottrina dei glossatori nella Summa Trium Librorum di Rolando da Lucca
      Ettore Dezza, Lorenzo Silvano: materiali per la scheda bio-bibliografica di un giurista del XVI secolo
      Dolores Freda, «La Terza Università d’Inghilterra». La formazione dei giuristi inglesi tra medioevo ed età moderna
      Peter Landau, Bulgarus in Pisa. Die Anfänge des Pisaner Rechtsstudiums und die Nachkorrektur der Digestenvulgata
      Alessia Legnani Annichini, Il Tractatus de proxenetis et proxeneticis di Benvenuto Stracca (1509-1578)
      Paola Maffei, Il giudice e il medico. La diversa disciplina della colpa professionale nelle riflessioni dei giuristi (dal medioevo alla prima età moderna)
      Andrea Padovani, Sulla dialettica dei giuristi medievali. Fallacia d’accidente e dintorni
      Lavinia Ricci, La produzione normativa nello Stato della Chiesa nel De bono regimine di Pietro Andrea Vecchi (prima metà del XVIII secolo)
      Gian Maria Varanini, Attilio Stella, Scenari veronesi per la Summa feudorum di Iacopo di Ardizzone da Broilo
      Thomas Woelki, Singularia: eine fast vergessene Gattung der juristischen Literatur
      Maria Carla Zorzoli, L’educazione del giurista per la pratica (nello Stato di Milano tra Cinque e Seicento)

    Il diritto canonico
      Uta-Renate Blumenthal, Liber Extra 5.6.17 (Ad Liberandam): A Surprising Commentary by Hostiensis
      Alessandro Dani, Le visite secolari in alcune sistemazioni dottrinali seicentesche
      Silvia Di Paolo, Il Tractatus de officio et potestate capituli sede vacante di Giovanni Francesco Pavini (1481). Note di lettura
      Riccardo Ferrante, Modelli di controllo in età medievale: note su visita e sindacato tra disciplina canonistica e dottrina giuridica
      Roberto Lambertini, La povertà tra etica e diritto in Enrico del Carretto
      Peter Linehan, Martin Bertram, The Law’s Delays: Two Chapters in the Thirteenth-Century History of S. Maria de Lorvão (by Peter Linehan) mit Bemerkungen zu einer Extravagante Gregors IX. (von Martin Bertram)
      Andreas Meyer, Konfliktvermeidung durch Hierarchisierung der Ansprüche. Prärogativen im Kampf um kirchliche Benefizien im Spätmittelalter
      Paolo Nardi, Il giureconsulto Lorenzo Ermanni da Perugia (...1399-1424...) e la plenitudo potestatis del papa
      Ken Pennington, Gratian and the Jews
      Eltjo Schrage, Luther und das Kirchenrecht
      Isidoro Soffietti, Ancora alcune osservazioni sul Dictatus papae suggerite dai manoscritti della Biblioteca Nazionale di Torino D IV 33 e D V 19
      Robert Somerville, Another Fragment of Compilatio prima at Columbia University
      Julien Théry, Non pas «voie de vie», mais «cause de mort par ses enormia». L’enquête pontificale contre Niccolò Lercari, évêque de Vintimille, et sa déposition (1236-1244)
      José Miguel Viejo-Ximénez, Graciano y la inartificiosa eloquentia

II. Gli universi particolari. Città e territori dal medioevo all’età moderna
    Comune, corporazioni, statuti
      Valeria Belloni, La struttura organizzativa delle corporazioni milanesi in età spagnola. Prime note su Nuove costituzioni, Statuti e disposizioni dell’Universitas mercatorum
      Roberta Braccia, Gli statuti di Carpi tra storia e storiografia
      Rolando Dondarini, Tra esigenze di riordino e volontà antimagnatizie. Gli statuti di Bologna del 1288
      Laura Galoppini, Lo statuto della nazione dei lucchesi di Bruges (1478-1498)
      Marco Paolo Geri, Per una ricerca sugli statuti della Repubblica di Lucca del 1446-1447
      Christian Lauranson-Rosaz, Alle origini della libertas urbana di Le Puy-en- Velay
      Susanne Lepsius, Spezielle Appellationsstatuten als Ausdruck institutioneller Erfahrung: Das Beispiel Lucca im Kontext der Toscana
      Patrizia Mainoni, Una fonte per la storia dello Stato visconteo-sforzesco: gli statuti dei dazi
      Alberto Meriggi, Arti e mestieri legati al cibo negli statuti comunali della valle del Potenza: i casi di Appignano e Treia
      Mario Montorzi, Scriptura statuti ed obbligazione politica
      Maria Grazia Nico, Assisi e i suoi statuti (secoli XIV-XVI)
      Sandro Notari, Sullo “statuto antico” e le consuetudini scritte del Comune di Roma. Note storico-giuridiche
      Francesco Pirani, Statuti cittadini e regimi signorili nellaMarca di Ancona fra Tre e Quattrocento
      Nicoletta Sarti, Il paradigma politico degli statuti bolognesi nel basso medioevo
      Flavio Silvestrini, Tra identità guelfa e regime popolare: gli interventi costituzionali fiorentini del 1311-1313

    Siena e la Toscana
      Ivana Ait, «…concivi nostro carissimo»: il privilegio di cittadinanza concesso dai Conservatori di Roma a Francesco Tommasi, mercante senese
      Didier Boisseuil, Regeste de concessions minières du territoire siennois au XVe siècle
      Monika Butzek, Un dibattito sul luogo idoneo del coro dei canonici e sull’altare maggiore del Duomo di Siena (1492)
      Franco Cardini, Identità cittadina, mariodulìa e culto delle reliquie. Il “caso” pratese
      Pierluigi Carofano, Appunti sull’attività toscana di Giovan Battista Paggi
      Maria Luisa Ceccarelli, Gabriella Garzella, Santa Maria dell’Alberese: le complesse vicende di un monastero tra ordini religiosi e Comune di Siena (secoli XII-XV). Con appendice di documenti a cura di Rosellina Valletta
      Maria Assunta Ceppari Ridolfi, Patrizia Turrini, Alle origini della confraternita dellaMadonna sotto le Volte dell’Ospedale di SantaMaria della Scala
      Giulia Ceriani Sebregondi, Palazzo o villa suburbana? Il progetto di Baldassarre Peruzzi per l’arcivescovo Girolamo Ghianderoni
      Fulvio Cervini, Tutela e memoria di due campi di battaglia medievali: Campaldino eMontaperti
      Marco Ciampolini, Il pannellomancante del cataletto di Lorenzo Brazzi detto il Rustico a Pienza e un possibile disegno dell’artista
      Mario Cignoni, Bernardino Cignoni di Siena miniatore di libri (m. 1496)
      Alberto Cornice, Memorie di vita quotidiana a Siena dal Cinque al Settecento
      Cinzia Donatelli Noble, Problemi e soluzioni di traduzione: un viaggio nella Siena rinascimentale
      Edward D. English, The Law, Institutions, and the Maintaining of Elite Status in Siena, 1385-1420
      Roberto Farinelli, Senza «difendersi dalle artiglierie grosse». Castelli e fortificazioni nelle campagne senesi nel tardomedioevo (1390-1450)
      Bradley Franco, Church and Family: The Tenure of Bishop Donosdeo Malavolti, 1317-1350
      Antonella Ghignoli, Il promemoria di censi di uno spedale senese (della fine, forse, del secolo XI)
      Andrea Giorgi, Stefano Moscadelli, Dal trasferimento di archivi senesi a Parigi in età napoleonica alla ricostituzione dell’Archivio delle riformagioni
      Dieter Girgensohn, Una bella giostra per il papa. Il Comune di Siena celebra la prima venuta di Gregorio XII (1407)
      Bernhard Arnold Kruse, La peccatrice di Siena. La città del Trecento nel romanzo storico di B. Riebe
      Enzo Mecacci, Una scuola senese di fine Quattrocento
      Alessio Montagano, Massimo Sozzi, L’ineditomezzo giulio d’argento coniato dal Fraschini aMontalcino nel 1556
      Tomaso Montanari, Siena 1655: un Bernini per Flavio Chigi
      Roberta Mucciarelli, Casi di eccezione: pratiche politiche, pratiche giudiziarie a Siena al tempo dei Nove. Una nota
      Rémi Oulion, Note sur l’argumentation juridique dans le conflit des plebes opposant les diocèses de Sienne et Arezzo du VIIe au XIIIe siècle
      Ettore Pellegrini, Un rarissimo documento cartografico sulla Guerra di Siena nel 1553
      Michele Pellegrini, Prima nota sul frammento d’un catasto diMassaMarittima del primo Trecento
      Ingrid Rowland, A proposito di Sigismondo Tizio
      Bernardina Sani, Vicende architettoniche di San Sebastiano in Vallepiatta. Da tempio dei tessitori a chiesa esterna del monastero delle gesuate
      Aurora Savelli, Hitler a Firenze (9 maggio 1938): alcune note sulla partecipazione senese
      Raffaele Savigni, La città-stato lucchese tra universalismo imperiale e coscienza municipale
      Anabel Thomas, Filling the Void: Reconstructing the Chapel of the Bombardiers in the Fortezza at Radicofani

    Altri luoghi
      Carla Benocci, Le vigne degli Sforza Cesarini a Roma e Genzano nel Seicento e i debiti con Gian Lorenzo Bernini
      Anna Esposito, Ettore Fieramosca a Roma nel 1508: una questione di taglie
      Vera von Falkenhausen, Un processo calabrese (Tropea 1105). Ilarione categumeno di San Pancrazio di Briatico vs. Pietro Gatto
      Giuseppe Gardoni, Una lettera del doge veneziano Iacopo Tiepolo al Comune di Mantova (1244)
      Leardo Mascanzoni, Nuove annotazioni su Anglic e la Descriptio Romandiole (1371)
      Giuseppe Palmero, Transitare per la costa e verso le Alpi. Un raccordo urbano a Ventimiglia tra Genovesato e Provenza nel Duecento

III. Il cammino delle idee dal medioevo all’età moderna. Diritto e cultura nell’esperienza europea
    Storie di libri
      Concetta Bianca, Ancora su Mariano de Magistris «romanus»
      Maria Alessandra Bilotta, Un manoscritto giuridico miniato tolosano già di Jean Jouffroy, cardinale di Albi: il Decreto di Graziano Vat. lat. 2493
      Alessandra Casamassima, I ritratti dei giuristi nel libro antico a stampa dei secoli XV-XVIII
      Gero Dolezalek, Manuscript Dissemination of Juridical Literature after 1500: Malta, Scotland and Other Small Jurisdictions
      Rodolfo Funari, Die “Epitome von Oxyrhunchos”. Zu den Papyrusfragmenten eines wenig bekannten lateinischen Textes
      Susan L’Engle, A Zealously Annotated Liber Extra: Vich, Archivo Capitular, ms 144
      Luca Loschiavo, Un singolare manoscritto londinese dell’Authenticum (London, University College Library, Ogden 5)
      Giovanna Murano, Un codice di dedica del Monarchia con interventi autografi di Antonio Roselli (ms Paris, BnF, lat. 4237)
      Marta Pavón Ramírez, La iconografía de la Traditio Legis en losmanuscritos de las Decretales de Gregorio IX
      Rodolfo Savelli, La città proibita. L’editoria ginevrina e la curiosa storia del Codex fabrianus
      Lorenzo Sinisi, Vicende editoriali cinquecentesche delle opere di Rolandino. Brevi note sulla genesi del Corpus totius artis notarie di Bartolomeo dall’Orario

    Legislazione, pratica, documenti
      Paolo Angelini, La titolatura della dinastia Nemanja nei documenti serbi del XIII e XIV secolo
      Nicola Lorenzo Barile, Contratti di censo emonti di pietà. Problemi e prospettive di ricerca
      Juan Antonio Barrio Barrio, Los orígenes de la Inquisición medieval europea. La legislación y la tratadística inquisitorial
      Gianni Buganza, La prevalenza del lessico scientifico nei consilia padovani del secondo Settecento in materia penale
      Orazio Cancila, L’esercizio della giustizia in un centro feudale siciliano nella seconda metà del XVI secolo
      Lidia Capo, Iura regni et consuetudines illius : l’Impero carolingio a Roma
      Orazio Condorelli, Il significato del notariato per lo sviluppo della cultura giuridica europea (con particolare riferimento all’Italia)
      Marco Cozza, L’importanza delle risorse collettive nell’Abruzzo bassomedioevale: il caso di una lite tra due universitates aquilane
      Isabel Falcón, Las primeras ordenanzas otorgadas a la ciudad de Zaragoza
      Ana Gómez Rabal, Palabras de notarios e interpretaciones de lectores: entre documentos, poemas y un glosario de latín medieval
      Mia Korpiola, Animal Passions: Bestiality and the Law in Medieval and Reformation Sweden
      Pavel Krafl, Czech Codifications in the HighMiddle Ages
      Elisabeth Magnou-Nortier, Les premières sauvetés du sud de la Loire. Leurs fondateurs, leurs statuts
      Piergiorgio Peruzzi, Pier Paolo Piergentili, Accomandigie, patti segreti e negozi simulati nel Montefeltro: il caso dei Beni di Gubbio e dei conti Oliva di Piandimeleto (1418-1432)
      Giuliano Pinto, A proposito della regolamentazione del lavoro dipendente nelle città italiane del basso medioevo
      Pedro Andrés Porras Arboledas, Un documento inédito de Alfonso X a Ágreda: el otorgamiento del Fuero Real y de los privilegios de los caballeros (1260)
      Giovanni Scarabelli, SMOM, Considerazioni sul Caeremoniale a Malta nel Settecento
      Ditlev Tamm, Helle Vogt, Latino o volgare: la creazione del linguaggio giuridico nella Danimarca del Duecento
      Elio Tavilla, Giurisdizioni, conflitti e giustizia criminale nel governatorato di Carpi (secc. XVI-XVIII)

    Riflessioni e teorie
      Per Andersen, From Oral toWritten Legal Culture:When Access to the Law is Depersonalized
      Angela De Benedictis, Chi ha paura del repubblicanesimo cittadino di età moderna? Materiali per una discussione
      Aquilino Iglesia Ferreirós, Trangalladas (2). Historia e historia del Derecho: dos notas
      Laurent Mayali, The chiaroscuro of the Law
      Vito Piergiovanni, A proposito di alcune riflessioni medievali sulle Leggi Rodie
      Bernardo Pieri, Il giovane Leibniz e lo stato del diritto comune nella giurisprudenza del tempo
      Franca Sinatti D’Amico, Appunti per la ratio legis della Regola minima per principianti
      Gigliola Soldi Rondinini, Un “colpo di Stato” alle origini dello Scisma d’Occidente? (aprile 1378)
      Minoru Tanaka, Lorenzo Valla e i suoi successori sulla terminologia romana relativa agli immobili
      Giacomo Todeschini, I linguaggi medievali dell’economia come strumenti della crescita politica europea
      Hans Erich Troje, Lectio aurea
      Giancarlo Vallone, Rilettura di Pietro Vaccari

IV. L’età moderna e contemporanea. Giuristi e istituzioni tra Europa e America
    Personaggi, idee e avvenimenti
      Pasquale Beneduce, «Eccellentissimo Signor Ministro...». Un corso nella vita di Carlo Francesco Gabba
      Emanuele Castrucci, Etologia e scienze sociali
      Marco Fioravanti, Slaves Poisoners: Resistance to Slavery and the Invention of the Inner Enemy (French Antilles, 19th Century)
      Ginevra Loredana Ianni, Giacinto Dragonetti e l’interpretazione del capitolo Volentes nel suo trattato sull’Origine dei feudi
      Francesco Mastroberti, Le storie del diritto a Napoli durante l’Ottocento preunitario
      Antonello Mattone, I «cani vagabondi di Stambul». Arturo Carlo Jemolo e l’insegnamento del Diritto ecclesiastico nell’Università di Sassari (1920-1923)
      Simonetta Michelotti, Per un’Italia liberale, laica ed europeista: Ernesto Rossi e le elezioni del 18 aprile 1948
      Massimo Nardozza, Codificazione e cultura giuridica nel pensiero di Paolo Ungari
      Jochen Otto, Goethe, Savigny und die Anfänge der Romantik sowie deren Verwerfung. Bestandsaufnahme zur Frage einer romantischen Rechtswissenschaft
      Paolo Passaniti, Eguaglianza, diritto di associazione e laicità. Il significato costituzionale dell’abolizione delle corporazioni nel 1864
      Gian Savino Pene Vidari, Note sulla realizzazione formale dell’Unità italiana
      Mario Speroni, Giuseppe Ferrari e il dibattito parlamentare relativo alla tassa sul macinato. Con un nuovo documento inedito

    Scienza, legislazione e governo
      Benedetto Brancoli Busdraghi, La marcia dei codificatori. Il Codice estense e i suoi padri fondatori
      Giovanni Chiodi, Attenuare la disuguaglianza. La questione dei diritti successori dei figli naturali nell’Italia postunitaria: echi del dibattito da Pacifici- Mazzoni a Cimbali
      Maria Sofia Corciulo, L’«Atto Addizionale»: il liberalismo di Constant alla prova del costituzionalismo napoleonico
      Fernando De Angelis, La Spagna del 1789 e le influenze della incipiente Rivoluzione francese. Aspetti di una risposta afrancesada
      Faustino de Gregorio, La via giudiziaria all’eugenetica?
      Tiziana Di Iorio, Società multietnica, dialogo interreligioso e integrazione sociale
      Maria Rosa Di Simone, Il crimen magiae nelle fonti normative austriache
      Andrea Giordano, Il legato della legge 20 marzo 1865, all. E, e della legislazione preunitaria per la riforma del processo tributario vigente
      Antonio Grilli, Moloch politico o governo dei giudici? Gli albori dell’Europa comunitaria
      Andrea Labardi, La Prefettura granducale di Grosseto (1848-1859)
      Faustino Martínez Martínez, Cádiz, 1812-2012: reflexiones para un bicentenario
      Laura Moscati, Unificazione legislativa e diritto d’autore
      Michael Stolleis, Italia und Germania. Zwei Schwestern – verspätet?
      Stefano Vinci, Da Philadelphia a Napoli. Il costituzionalismo moderno dalle Constitutions dei primi Stati nordamericani alle Carte dei diritti italiane del triennio giacobino

    Amministrazione della giustizia e professioni forensi
      Francesco Aimerito, Cronologia del Collegio dei Procuratori di Torino 1814- 1827. Dati per una storia delle professioni forensi in Piemonte estratti dalms Patetta 1672 (Biblioteca Apostolica Vaticana)
      Paolo Alvazzi del Frate, The référé législatif and the cahiers de doléances of 1789
      Antonella Calussi, Il territorio e la giustizia. Le sedi giudiziarie toscane nella prima metà dell’Ottocento
      Francesca De Rosa, La Consulta Generale del Regno delle due Sicilie e la riforma della Cassazione (1835-1843)
      Daniele Edigati, Il Supremo tribunale di giustizia di Firenze (1777-1808)
      Elisabetta FiocchiMalaspina, Notai e avvocati all’opera per «Il Notaio: giornale di giurisprudenza notarile» (1839-1847)
      Heinz Mohnhaupt, Rechtsprechungssammlungen als Spiegel konkurrierender Rechtsquellen. Beispiele aus Italien und Deutschland
      Annamaria Monti, L’Entretien d’un européen avec un insulaire du royaume de Dumocala di Stanislas Leszczynski. Ideali di giustizia nel Settecento europeo
      Paolo Rondini, I repertori ottocenteschi di merkwürdige Strafrechtsfälle: Mittermaier e il «valore della conoscenza della prassi giudiziaria»
      Stefania T. Salvi, Carlo Giacinto Fontana (1699-1776), un erudito notaio valtellinese

    Giuristi e paesi di Common law
      Stefano Berni, Diritti antichi e diritti primitivi in Henry SumnerMaine
      Giovanni Cogliandro, Rule of law e chain novel. Riflessioni sulla istituzione della Corte Suprema del Regno Unito
      Charles J. Reid, Jr., A Louisiana Civilian in the Supreme Court: The Selective Service Cases Revisited

 


Abstract

[It] Honos alit artes. Studi per il settantesimo compleanno di Mario Ascheri
Nel febbraio del 2014 Mario Ascheri ha compiuto settant’anni. Colleghi e amici hanno voluto onorare lo studioso che per la vastità degli interessi scientifici e la sua poliedrica personalità ha acquistato notorietà internazionale.

    I. La formazione del diritto comune. Giuristi e diritti in Europa (secoli XII-XVIII)
      Gli articoli raccolti nel volume offrono approfondimenti sugli aspetti salienti che determinarono l’affermazione e lo sviluppo del diritto comune, progressivamente irradiatosi in tutta Europa, e dall’Europa in quelle parti del mondo che ne subirono l’influsso. Tre sono le prospettive di ricerca qui approfondite, su un arco temporale di sette secoli (XII-XVIII): i consilia dei giuristi, i percorsi di formazione nelle università (testi, generi letterari, dottrine, cattedre e maestri) e la scienza canonistica.

    II. Gli universi particolari. Città e territori dal medioevo all’età moderna
      Le ricerche confluite nel volume, dovute a storici di diversa vocazione, illustrano svariati aspetti della storia dell’Italia medievale e moderna (ordinamenti, economia, società, istituzioni ecclesiastiche e civili, architettura, arte, urbanistica); sono incentrate sulle singole realtà cittadine e su circoscritte aree geografiche e politiche. Fra queste, particolare attenzione è riservata alla città di Siena e al suo territorio, che costituiscono uno dei centri di interesse dell’illustre studioso al quale è dedicata la serie di quattro volumi di cui fa parte il presente.

    III. Il cammino delle idee dal medioevo all’età moderna. Diritto e cultura nell’esperienza europea
      I saggi riuniti nel volume seguono, attraverso una lunga serie di approfondimenti monografici, molte svolte cruciali della storia del pensiero giuridico e politico europeo, sia nella prospettiva del diritto comune (civile e canonico) sia in quella dei diritti particolari dei singoli ordinamenti. All’analisi di aspetti più strettamente teorici si affiancano disamine di concrete e specifiche esperienze; si studiano inoltre vicende di libri e testi, come elementi di sollecitazione del dibattito culturale.

    IV. L’età moderna e contemporanea. Giuristi e istituzioni tra Europa e America
      Gli studi compresi nel volume analizzano la storia giuridica e sociale dell’Europa e dell’America settentrionale dalla fine del Settecento all’età contemporanea. I filoni della riflessione riguardano il rapporto tra cultura giuridica e stato (scienza, legislazione e governo), l’amministrazione della giustizia e la trasformazione delle professioni forensi. È ovviamente presente la faglia di separazione che individua, nel complesso della tradizione giuridica occidentale, i paesi di Common law.

[En] Honos alit artes. Studies for the seventieth birthday of Mario Ascheri
In February 2014 Mario Ascheri has turned seventy. Colleagues and friends wanted to honor the scholar that has acquired international fame thanks to the breadth of his scientific interests and his multifaceted personality.

    I. The formation of the common law. Jurists and rights in Europe (XII-XVIII Century)
      The articles collected in the book offer insights on major aspects that determined the success and development of the ”ius commune”, progressively spread out across Europe, and from Europe to those parts of the world that felt the influence. Three prospects are hereby taken onto account, in a time span of seven centuries (XII-XVIII): the consilia of Jurists, the training paths in universities (texts, literary genres, doctrines, teaching and teachers) and the canonical science.

    II. Particular universes. Cities and territories in the middle ages and modern age
      The researches accounted in the volume, being reported by historians who had different vocations, illustrate various aspects of medieval and modern history (laws, economy, society, church and civil institutions, architecture, art, urban planning); they are focused on single town realities and limited geographical-political areas. Among these, particular attention ought to be given to the city of Siena and its territory, which constitute one of the centres of interest for the illustrious scholar to whom is dedicated the series of four volumes, which the present also belongs to.

    III. The path of ideas from the middle ages to the modern age. Law and culture in the European experience
      The essays gathered in the volume, thanks to a long series of in-depth studies, have resulted in a closer look at many crucial milestones in the history of European legal and political philosophy, both from the perspective of the common ”ius commune” (civil and canon) and in particular rights of the individual jurisdictions. Analysis of strictly theoretical aspects are analyzed along with reviews on the subject of specific and concrete experiences; also stories from books and texts have been analyzed as elements of solicitation of cultural debate.

    IV. Modern Age and Contemporary Age. Jurists and institutions between Europe and America
      The studies included in this volume analyze the legal and social history of Europe and North America by the end of the eighteenth century to the contemporary age. The study investigates the relationship between culture and legal status (science, law and government), the administration of justice and the transformation of the legal professions. That lights up the separation, in the whole complex of Western legal tradition, that identifies the countries of the common law.

 


Curatori / Editors

[It] Paola Maffei, ricercatrice di storia del diritto medievale e moderno presso l’Università di Siena, ha dedicato le sue indagini in particolare alla letteratura giuridica, ai suoi protagonisti e alle relative fonti, sia manoscritte che a stampa, e a singoli problemi giuridici, lungo un arco cronologico che corrisponde al periodo del cosiddetto sistema di diritto comune.
[En] Paola Maffei, a researcher of Medieval and Modern Law history at the University of Siena, has devoted her investigations to the legal literature in particular, to both protagonists and sources, be them manuscript or printed versions, and single legal problems, in a time frame that is the so-called system of ”ius commune”.

[It] Gian Maria Varanini insegna Storia medievale all’Università di Verona. Si interessa di storia politica e sociale del tardo medioevo, di storia della storiografia, di fonti documentarie medievali.
[En] Gian Maria Varanini teaches Medieval history at University of Verona. His research interests focus on the political and social history of the late middle ages, on the history of historiography, on medieval documentary sources.


print

 
Sostieni RM

5 per mille a Reti Medievali

È sufficiente firmare nella dichiarazione dei redditi nella casella "Finanziamento della ricerca scientifica e della università" e scrivere il codice fiscale 93147520238

10 euro per Reti Medievali

Chi intende sostenere Reti Medievali può effettuare un bonifico bancario all'"Ass. cult. Reti Medievali", Banco Popolare di Verona e Novara, Piazza Nogara 2, 37121 Verona, IBAN:

IT51 U05188 11701 000000164505, SWIFT code: BAPPIT21001

oppure con carta di credito sul sito sicuro di Paypal:

 
Login